Backup e immagini dischi per Windows

R-Drive Image è un'applicazione che offre un potente strumento di creazione di file di immagini per il backup e la duplicazione di sistemi. Ogni file contenente l'immagine di un disco è una copia esatta, byte per byte, dei dati di dischi rigidi, partizioni e dischi logici. Tali file possono essere creati con vari livelli di compressione dati in tempo reale, senza bloccare i sistemi Windows, consentendo perciò di non interrompere le proprie attività. I file contenenti le immagini di unità a disco, possono essere memorizzati su vari supporti, in particolare su supporti rimovibili, quali CD-RW/DVD, dischi Iomega Zip o Jazz e altri simili dispositivi.

R-Drive Image può ripristinare le immagini sui dischi d'origine, su altre partizioni o anche nello spazio libero di un disco rigido disponibile al momento. Per il ripristino del sistema e delle altre partizioni bloccate, è necessario portare R-Drive Image in modalità pseudo-grafica direttamente da Windows, oppure si deve lanciare da CD o dischetto la versione avviabile creata dall'utility.

Servendosi di R-Drive Image, è possibile ripristinare in modo rapido e completo il proprio sistema a seguito di gravi perdite di dati, causate da arresti imprevisti del sistema operativo, infezioni di virus o malfunzionamenti hardware. R-Drive Image può anche essere impiegato per la distribuzione di sistemi informatici su larga scala, in caso sia necessario mettere a punto numerose macchine con impostazioni identiche. In altri termini, sarà possibile configurare manualmente un solo sistema, creare la sua immagine e quindi distribuirla su tutti gli altri computer, con evidente risparmio di tempi e costi. Se occorre ripristinare solo alcuni file dall'immagine di un disco, è possibile connettere il file dell'immagine come disco virtuale e copiare i file richiesti direttamente dall'immagine del disco, tramite Windows Explorer o usando qualsiasi altro file manager.

R-Drive Image è una delle migliori soluzioni disponibili per il backup e il ripristino di sistemi danneggiati, capace di prevenire la perdita di dati a seguito di arresti del sistema potenzialmente fatali.

Una versione gratuita di prova, completamente funzionante, della durata di 30 giorni, è disponibile ai nostri clienti per valutare il prodotto.

  • Interfaccia delle procedure guidate intuitiva - l'utilizzo dell'applicazione non richiede conoscenze informatiche approfondite.
  • Operatività in tempo reale: i file di immagini possono essere creati istantaneamente, senza bisogno di arrestare e riavviare Windows. Tutte le operazioni di scrittura del disco durante la creazione dell'immagine sono memorizzate in una cache. I dati dei file di immagini sono ripristinati analogamente in tempo reale, con l'eccezione del caso delle partizioni di sistema. I dati possono essere ripristinati nelle partizioni di sistema o riavviando l'applicazione R-Drive Image in modalità pseudo-grafica direttamente da Windows, oppure usando i dischi di avvio creati allo scopo.
  • Compressione dei file di immagini. I file di immagini possono essere compressi per risparmiare spazio di archiviazione.
  • Utilizzo di supporti rimovibili. I file di immagini possono essere memorizzati su supporti rimovibili.
  • Versione di avvio. Una versione di avvio può essere utilizzata per la creazione dell'immagine, il ripristino o la copia di partizioni bloccate dal sistema operativo. Il computer può essere riavviato tramite la versione di avvio, o direttamente da Windows, oppure da un dispositivo USB esterno, da CD/DVD o tramite i 6 dischi floppy del pacchetto. La versione di avvio dispone sia di un'interfaccia grafica, che di una modalità pseudo-grafica, se la scheda grafica non è disponibile. È supportata anche l'interfaccia UEFI per l'avvio dei computer più moderni.
  • Supporto di USB 2.0 e 3.0 nella versione di avvio. Grazie alla costante riduzione di prezzo delle unità a disco, l'utilizzo di un'unità HDD esterna, basata su interfaccia IDE-USB 2.0 o 3.0 e dotata di opportuno disco rigido, rappresenta la soluzione ideale, in termini di velocità e affidabilità, per la memorizzazione dei file di backup di sistemi e partizioni, riattivabili solo dalla versione di avvio. Invece, l'utilizzo dei dispositivi di registrazione di CD/DVD, lenti e inaffidabili, è ormai superato. Nota: grazie all'utilizzo dei backup incrementali, i dischi rigidi non devono essere necessariamente troppo capaci.
  • Supporto di rete nelle versioni di avvio. La versione di avvio di R-Drive Image supporta la creazione e il ripristino di file di immagini per dischi su rete Microsoft (tramite protocollo CIFS).
  • Arricchito l'elenco dei dispositivi supportati per la versione di avvio. L'elenco dei dispositivi hardware supportati dalle versioni di avvio di R-Drive Image è stato allargato. VISUALIZZARE L'ELENCO
  • I file di immagini possono essere connessi ai computer come dischi virtuali a sola lettura. In tal modo tali dischi possono essere esplorati e i file e le cartelle in essi contenuti cercati e copiati.
  • Ripristino di singoli file e cartelle. È possibile ripristinare singoli file e cartelle, proprio come i dischi interi, con le procedure di recupero oppure da un file di immagini connesso come disco virtuale.
  • Divisione dei file di immagini. Le immagini di unità a disco possono essere suddivise in più file per adattarsi meglio ai supporti di memorizzazione disponibili.
  • Protezione delle immagini. I file contenenti le immagini dei dischi possono essere protetti da password e contenere commenti.
  • Creazione di nuove partizioni. I dati dell'immagine di un disco possono essere ripristinati in ogni spazio libero di un qualunque disco rigido, anche non partizionato. La dimensione delle partizioni ripristinate può essere modificata.
  • Sostituzione di partizioni. I dati dell'immagine di un disco possono essere ripristinati anche su altre partizioni già esistenti. In tal caso R-Drive Image cancella tale partizioni e ripristina i dati sullo spazio libero così ricavato.
  • Copia da disco a disco. Un intero disco può essere copiato su un altro.
  • Verifica dei file di immagini. L'integrità dei file di immagini può essere verificata, prima di memorizzare o ripristinare da essi i relativi dati.
  • Pianificazione. È possibile pianificare il processo di creazione dell'immagine di un disco, in modo che esso avvenga automaticamente.
  • Creazione di script per automatizzare operazioni ricorrenti. Script per automatizzare operazioni, quali la creazione di file di immagini o l'aggiunta di dati in coda ad un'immagine già esistente, possono essere preparati tramite l'interfaccia di R-Drive Image, allo stesso modo in cui le stesse operazioni sono eseguite effettivamente. Tali script sono eseguiti da linea di comando e i loro comandi possono essere inclusi in un file di esecuzione.
  • Registri delle operazioni. Al completamento della procedura di creazione dell'immagine di un disco, con o senza successo, è possibile inviare automaticamente via mail il registro di detta operazione, oppure avviare un'applicazione esterna.
  • Supporto di file system ReFS (File System Resilienti), un nuovo tipo di file system locali, introdotto da Microsoft nel suo sistema operativo Windows 2012 Server. Sono disponibili tutte le opzioni su disco, ad eccezione del ridimensionamento partizioni.
  • Pieno supporto dello schema di partizioni GPT. R-Drive Image è in grado di creare dischi GPT, ridefinire le loro dimensioni e modificare lo schema delle loro partizioni durante le operazioni di copia/ripristino.
  • Supporto del servizio Windows Storage Spaces (di Windows 8/8.1 e 10), dei volumi Linux Logical Volume Manager e dei sistemi MacRAID.
  • Supporto del servizio Windows Storage Spaces (di Windows 8/8.1 e 10), dei volumi Linux Logical Volume Manager e dei sistemi MacRAIDs.
  • Disponibile caricamento tramite interfaccia UEFI per la versione di avvio.
  • Supporto di schermi a risoluzione HiDPI (tipo retina) per la versione di avvio.
  • Pieno supporto dello schema di partizioni GPT. R-Drive Image è in grado di creare dischi GPT, ridefinire le loro dimensioni e modificare lo schema delle loro partizioni durante le operazioni di copia/ripristino.
  • Supporto della tecnologia S.M.A.R.T.. Quando un disco rigido è a rischio di possibili malfunzionamenti hardware, la sua tecnologia S.M.A.R.T. (Self-Monitoring, Analysis and Reporting Technology) è in grado di emettere speciali messaggi di avviso. R-Drive Image è in grado di visualizzare tali avvisi e includerli nelle sue mail di notifica.
  • Notevole incremento delle velocità di accesso alle immagini compresse.
  • Supporto di Windows 8 e Windows Server 2012. La nuova versione di R-Drive Image supporta tutti i sistemi operativi della serie Windows 8 e Windows Server 2012.
  • Introduzione di un nuovo e più affidabile motore di elaborazione dei dati dei volumi. R-Drive Image diviene più stabile ed affidabile.
  • File singoli possono essere ripristinati a partire dalle immagini dei dischi.
  • Supporto di varie lingue nell'interfaccia grafica GUI e nei manuali d'uso.
  • Versione di avvio dotata di interfaccia grafica GUI.
  • Nuovo formato delle immagini con il supporto di file con una nuova estensione, .rdr. I vecchi formati delle immagini sono ancora supportati.
  • Risoluzione delle interferenze delle firme dei file, per le operazioni di copia da disco a disco.
  • Supporto di file system ReFS (File System Resilienti), un nuovo tipo di file system locali, introdotto da Microsoft nel suo sistema operativo Windows 2012 Server. Sono disponibili tutte le opzioni su disco, ad eccezione del ridimensionamento partizioni.
  • Impostazioni del caricatore d'avvio basato su BCD.
  • Versatile supporto dell'acquisizione di immagini di più file system. Oltre ai file system di tipo FAT e NTFS, R-Drive Image da oggi è in grado di effettuare il backup delle sole informazioni essenziali per file system di tipo exFAT, HFS/HFS+, varianti Little e Big Endian di UFS1/UFS2 e Ext2/Ext3/Ext4 FS (Linux), consentendo così di ridurre l'ingombro dei file di immagini.
  • Gestione efficace dei settori danneggiati. R-Drive Image da oggi è in grado di gestire anche i settori danneggiati che si trovano su disco.
  • Capacità di elaborazione di file di immagini corrotti. R-Drive Image da oggi è in grado di ripristinare i dati anche dalla sola parte valida di un file di immagini corrotto.
  • Insiemi di backup. Un insieme di backup è un insieme di file (comprendente di solito il file corrispondente all'immagine completa di un oggetto e un certo numero di altri file per i backup incrementali o differenziali dell'oggetto) che R-Drive Image tratta come un oggetto unico. Gli insiemi di backup sono utilizzati per una gestione più efficiente dei parametri per il backup di oggetti complessi, quali lo spazio totale allocato per il file di immagini, il numero dei file di immagini da mantenere e la durata del periodo per cui conservare i dati.
  • Supporto di Windows Vista e dei processori a 64 bit. La nuova versione di R-Drive Image supporta tutti i sistemi operativi della serie Windows Vista e i processori a 64 bit.
  • Accelerazione delle operazioni di copia disco e creazione file di immagini. Funzioni di I/O asincrono e librerie di compressione zlib distribuite tra più processori sono state aggiunte al sistema. Grazie a questi miglioramenti, gli utenti potranno usufruire di aumenti fino al 200% nella velocità delle operazioni di creazione immagini e copia dischi.
  • Creazione di immagini differenziali. In caso di utilizzo dell'opzione di backup incrementale/differenziale, l'immagine differenziale può essere creata per confronto dei dati attuali con la tabella hash a 128 bit dei dati originali, senza necessità di leggere l'intera immagini principale. Questo garantisce una significativa accelerazione del processo di creazione di immagini incrementali/differenziali in ogni caso, ma in particolare evita la necessità di cambiare i dischi originali durante la scrittura dell'immagine su CD/DVD.
  • Modalità incrementale di creazione immagini. Le versioni precedenti supportavano solo la modalità differenziale.
  • È possibile includere un modulo avviabile nel CD/DVD contenente i dati dell'immagine. Questo consente di creare un unico CD/DVD sia per l'avvio che per il ripristino del sistema.
  • Supporto del Servizio Microsoft di Copia Shadow dei volumi (VSS). Allo scopo di creare istantanee affidabili del contenuto di database in un dato momento, i relativi server, quali Microsoft Exchange, Microsoft SQL e Oracle, sono notificati prima che il processo di backup abbia inizio. La tecnologia usata alla scopo, consente di sincronizzare i database dei server e di creare copie affidabili di dati estremamente volatili.
  • Supporto di dischi dinamici e sezioni BSD. I dischi dinamici e le sezioni BSD possono essere oggetto di backup, essere copiati e ripristinati. Questa funzione è supportata sia dalle versioni Windows che da quelle avviabili di R-Drive Image. È possibile creare l'immagine di un disco o di un volume di qualunque tipo e poi ripristinare tale immagini su un disco dinamico o di base. Tuttavia, dopo che tale immagini è stata ripristinata, non sarà possibile modificare la dimensione o altre caratteristiche del disco di destinazione. Ad esempio, se si ripristina un disco dinamico su un disco di base, esso resta tale e non acquista le caratteristiche di un disco dinamico.
  • Controllo flessibile della scrittura di CD/DVD. Questa opzione consente di tenere sotto controllo la velocità di scrittura e ridurre le operazioni di caching nel file ISO.
  • Miglioramenti nel formato file dell'immagine creata dall'applicazione.
  • Scrittura delle partizioni NTFS. Da oggi la versione avviabile di R-Drive Image (basata sul kernel Linux) e quella per sistemi Windows sono in grado di scrivere nelle partizioni di tipo NTFS.
© Copyright 2000-2016 R-Tools Technology Inc.